venerdì 7 settembre 2012

TARTE TATIN ALLA RATATOUILLE DI VERDURE

Un piatto molto semplice e molto buono, da preparare assolutamente in anticipo e da mangiare freddo o tiepido, l'ideale in questa stagione! Non è una vera e propria quiche, ma è una torta salata che riprende, come tecnica, la celeberrima (e squisitamente eccezionale) 'Tarte des démoiselles Tatin', una vera istituzione della cucina francese. Viene infatti cotta 'al rovescio', con il ripieno in basso e l'impasto in alto, e rovesciata prima di essere servita.  Io come sempre ho optato per le piccole tartellette monoporzione, più pratiche (e utili anche in caso di pic nic) ed esteticamente più gradevoli, ma nessuno vieta di utilizzare la classica tortiera, e dividere poi la tatin a fette. 


TARTE TATIN ALLA RATATOUILLE DI VERDURE

Gli ingredienti necessari:
- 250 g di farina;
- 150 g di burro;
- 25 g di acqua;
- 1 uovo;
- 1 melanzana;
- 2 zucchine;
- 3 pomodori maturi;
- 1/2 cipolla soffritta;
- 2 cucchiai di uva sultanina;
- 1 cucchiaio di noci;
- olio evo, sale e pepe

Mentre mettiamo il burro in un luogo tiepido perchè si ammorbidisca tagliamo la melanzana a piccoli cubetti, che poi saliamo e mettiamo in uno scolapasta per almeno un'ora, affinchè perda l'acqua di vegetazione.
Tagliamo a piccoli cubetti anche le zucchine ed i pomodori, che avremo privato dei semi, e li mettiamo da parte.




Lavoriamo la farina con il burro morbido, poi aggiungiamo l'acqua fredda, l'uovo e un pizzico di sale, fino ad amalgamare bene il composto. Quando l'impasto sarà liscio e omogeneo lo avvolgiamo nella pellicola e lo mettiamo a rassodare in frigorifero per almeno un'ora.


Nel frattempo ci dedichiamo alla ratatouille, che prepareremo facendo saltare in padella le verdure, a cominciare dalle melanzane e dalle zucchine, che rosoleremo insieme a qualche cucchiaio di cipolla soffritta ed alle noci, spezzettate grossolanamente.


Dopo qualche minuto aggiungiamo i pomodori e lasciamo cuocere ancora un paio di minuti aggiustando di sale e pepe, dopodiché aggiungiamo l'uvetta e lasciamo intiepidire.

Riscaldiamo il forno a 160°, quindi mettiamo sul fondo degli stampi un disco di carta forno, poi riempiamo con la ratatouille. Stendiamo un disco di pasta leggermente più largo dello stampo e lo sovrapponiamo, rimboccando per bene i bordi all'interno.




Bucherelliamo la pasta con i rebbi della forchetta, poi inforniamo per 25/30 minuti, e comunque fino a che la pasta non sarà ben dorata.



Sforniamo le tarte tatin e le lasciamo intiepidire, poi le sformiamo e le serviamo accompagnandole con la misticanza condita con una vinaigrette agrodolce.