lunedì 17 dicembre 2012

TORTINO TIEPIDO DI POLIPO E PATATE

Un classico della cucina italiana, "polpo e patate", leggermente rivisto con l'aggiunta delle mie amatissime olive taggiasche e con le zeste di limone, che in bocca danno una nota agrumata particolarmente fresca e piacevole. L'ho presentato sotto forma di tortino con il semplice aiuto di un coppapasta. E' una ricetta che ha bisogno di tempo, soprattutto per insaporirsi, per cui è quasi obbligatorio prepararla con larghissimo anticipo!


TORTINO TIEPIDO DI POLIPO E PATATE

Gli ingredienti necessari:
- 750 g di polipo;
- 1 kg di patate;
- 150 g di olive taggiasche denocciolate;
- 3 spicchi d'aglio;
- succo e zeste di 1 limone non trattato;
- prezzemolo;
- olio evo.

Riempiamo due pentole di acqua fredda: in una, che saleremo,  posizioneremo le patate, rigorosamente con la buccia, nell'altra, insieme a qualche grano di pepe nero e ad un paio di foglie di alloro il polipo. Accendiamo il fuoco, moderato in entrambi i casi, ed aspettiamo pazientemente che prendano il bollore. Da qual momento cuoceremo per 40 minuti le patate e per 1 ora e 40 il polipo.
Appena le patate saranno pronte le sbucciamo e le tagliamo a cubetti, poi le condiamo con un po' d'olio e le mettiamo da parte a raffreddarsi.
Quando il polipo sarà cotto spegniamo il fuoco e lo lasciamo raffreddare nella sua acqua di cottura.


Nel frattempo sbucciamo gli spicchi d'aglio, spremiamo il limone e ne grattugiamo le zeste e tritiamo finemente il prezzemolo. Metteremo il tutto in una ciotola con abbondante olio evo, e lasceremo insaporire in attesa del polipo. 


Quando sarà freddo lo spelliamo e lo tagliamo a tocchetti, poi lo condiamo con l'intingolo preparato in precedenza. 


Aggiungiamo le patate ed infine le olive snocciolate e mettiamo in frigorifero almeno 12/18 ore. Prima di servire intiepidiamo il polipo e lo impiattiamo aiutandoci con il coppapasta.