lunedì 19 dicembre 2011

BABA' AL RUM


La pasticceria è una scienza, quindi ha bisogno di precisione nel dosaggio degli ingredienti e nell'esecuzione di ogni singolo passaggio. Ne consegue che, soprattutto per le preparazioni più elaborate il risultato possa non essere sempre perfetto! Questa non vuole essere affatto una giustificazione, solo un punto di partenza nel considerare la mia 'attitudine' alla materia, piuttosto improntata all'improvvisazione ed al dosaggio 'a occhio'. 
Cominciamo quindi questa "avventura" proprio con un dolce, peraltro piuttosto insidioso come il babà, anzi con una delle sue innumerevoli ricette, tutte rigorosamente "uniche ed originali"! Ne ho lette una decina, poi ne ho scelta una che mi ispirava un po' di più delle altre... Spero che il risultato sia all'altezza delle aspettative. Se così non fosse però, ripeterò ciò che mi ripeto ogni qual volta mi cimento in imprese complicate come la realizzazione domestica del panettone milanese oppure dei macarons parigini... Non saranno belli, sarebbe molto più conveniente uscire ed andare a comprarseli... Ma vuoi mettere la soddisfazione di averli fatti da solo???
Beh, a questo punto, buon divertimento!

BABA' AL RUM

gli ingredienti necessari:
- 250 g di farina manitoba;
- 125 g di burro;
- 50 ml di latte;
- 20 g di lievito di birra;
- 30 g di zucchero;
- 4 uova grandi;
- 5 g di sale.

Per prima cosa sciogliamo il lievito, con due cucchiaini di zucchero, nel latte intiepidito, dopodiché lo lasciamo riposare per qualche minuto, fino che inizi il processo di fermentazione (ce ne accorgiamo perché comincerà ad affiorare la schiuma in superficie).

Mettiamo quindi nella planetaria la farina, le 4 uova sbattute ed infine il composto di lievito. Utilizziamo la frusta a gancio ed amalgamiamo lentamente gli ingredienti, fino ad ottenere una pasta liscia e senza grumi.
Nel frattempo mischiamo il burro ammorbidito allo zucchero e lo uniamo a poco a poco al composto, aumentando leggermente la velocità.

Otteniamo alla fine un impasto molto morbido, che metteremo in una ciotola imburrata. La copriamo poi con la pellicola e la mettiamo a lievitare in un luogo tiepido per un'ora e mezza.

Mettiamo l'impasto nelle formelle, che prima avremo unto di burro, riempiendole fino a metà, poi lasceremo lievitare ancora per 20 minuti.

Inforniamo i babà a 200° per i primi 10 minuti poi abbassiamo a 180° e cuociamo per altri 10 minuti. 


Sfornati i babà li lasciamo raffreddare, nel frattempo andiamo a preparare la bagna.

Per la bagna al rum occorrono:
- 1/2 litro d'acqua;
- 500 g di zucchero;
- un bicchierino di rum. 

Mettiamo sul fuoco un pentolino con l'acqua e lo zucchero. Portiamo ad ebollizione e lasciamo sobbollire per un paio di minuti, dopodiché spegniamo la fiamma ed aggiungiamo il rum, mescolando bene.

Tuffiamo i babà nella bagna per farli impregnare per bene, dopodiché li mettiamo su una grata perché perdano il liquido in eccesso.

L'ultimo passaggio è fare sciogliere due cucchiai di marmellata di albicocche in un pentolino con due cucchiai d'acqua per poi spennellare i babà: diventeranno così lucidi e molto invitanti!