lunedì 26 marzo 2012

QUATRE QUARTS

Uno dei grandi classici della pasticceria francese, bretone per l'esattezza, una torta buonissima e di una facilità estrema, ideale da mangiare a colazione accompagnata da latte fresco, che come dicono nella periferia sud di Saint Malo "è la morte sua!!". Prende il nome dalla proporzione dei suoi ingredienti, un quarto ciascuno. In questo modo è molto semplice variare la dimensione della torta secondo le proprie necessità. Effettivamente non è un dolce campione di leggerezza, principalmente dovuta al 25% di burro, ma vale la pena di provarla, almeno ogni tanto. Si può fare con il burro e basta, ma l'originale che fanno in Bretagna è fatta con il burro salato, che gli da, in effetti, quel qualcosa in più...


QUATRE QUARTS

Gli ingredienti necessari:
- 250 g di farina;
- 250 g di burro salato;
- 250 g di zucchero;
- 250 g di uova (dovrebbero essere circa 4 uova medie, pesate con il guscio)
- 1 bustina di lievito;
- qualche goccia di essenza di vaniglia.

Iniziamo la preparazione scaldando il forno a 170° e mettendo in un pentolino il burro, che faremo sciogliere a fiamma dolcissima e che poi lasceremo intiepidire.


In una ciotola montiamo i tuorli con lo zucchero, fino a che non diventeranno ben spumosi.


Aggiungiamo quindi, in modo graduale, il burro fuso e la farina setacciata con il lievito e la vaniglia, incorporando per bene il tutto e facendo attenzione a non formare grumi.


Montiamo gli albumi a neve ferma e li incorporiamo pian piano al composto con movimento dal basso verso l'alto per non smontarli.



Versiamo l'impasto in una teglia imburrata ed infarina a ed inforniamo per 40/45 minuti.



Prima di sfornare accertiamoci del giusto grado di cottura con la prova-stecchino.