lunedì 21 maggio 2012

AGNELLO DEI PIRENEI CON CAPONATA DI MELANZANE

Un po' in anticipo rispetto al passato, ma anche quest'anno è stato organizzato a Milano il "Taste of Milano", una manifestazione, un festival, una fiera (chiamatela un po' come vi pare) che riunisce e confronta alcuni big della ristorazione milanese ma anche internazionale. Come dicono gli organizzatori, "puro godimento"! Anche quest'anno non sono voluto mancare, e tra le varie leccornie che i vari chef presentavano ne ho assaggiate e "selezionate" alcune che senz'altro meritano un applauso. Di alcune cercherò di proporre anche la ricetta, perché suggerita direttamente dal suo creatore oppure "azzardata" a occhio dal sottoscritto(!), con altre proprio non provo nemmeno a confrontarmi!
Tra  le altre, a mio avviso, un applauso speciale, anche solo per l'idea in se, merita Matias Perdomo, chef del ristorante "Al pont de ferr" di Milano, che è riuscito a creare una piccola melanzana di zucchero, sottilissima, che racchiude al suo interno la caponata (che ha il sublime sapore di quella che fa la mia mamma...)  


AGNELLO DEI PIRENEI CON CAPONATA DI MELANZANE
CHEF MATIAS PERDOMO
RISTORANTE "AL PONT DE FERR"

Ecco, questo è uno dei piatti con il quale nemmeno provo a cimentarmi! Al di la della ricetta della caponata, e della più o meno complessa realizzazione della melanzana di zucchero (a meno che io non diventi il Canova!), la parte forte del piatto la fa l'agnello dei Pirenei, nella fattispecie una specie di sandwich formato da due sottili sfoglie di agnello, tenerissimo, che racchiudono un ripieno di pane condito con una mousse delicatissima al pomodoro e vattelapesca(!), mousse che troviamo anche sul fondo della melanzana di zucchero, e che fa da "tappo" alla caponata.
Non posso far altro che pubblicarne le foto e cercare di raccontarvene il sapore... sublime!