sabato 25 febbraio 2012

FILETTO DI MAIALINO IN PANURA DI MANDORLE

Un secondo di carne che, a dispetto del nome 'pomposo' si prepara in un attimo. Ho utilizzato il filetto di maialino, che è un taglio decisamente sottovalutato, come quasi tutta la carne di maiale, inspiegabilmente considerata di "serie B". Ed invece il filetto in particolare è molto magro e molto saporito. Io l'ho cucinato "alla francese", ovvero mantenendolo rosato al cuore, e l'ho rivestito con un impasto di mandorle in polvere e spezie per proteggerlo durante la cottura in forno. In questo modo la carne rimane ancora più succosa.



FILETTO DI MAIALINO IN PANURA DI MANDORLE

Gli ingredienti necessari:
- 400 g di filetto di maiale;
- semi di sesamo;
- semi di papavero;
- timo tritato;
- rosmarino tritato;
- 40 g di mandorle in polvere;

Per prima cosa accendiamo il forno e lo portiamo a 160°. In una padella, con un cucchiaio d'olio, rosoliamo a fuoco vivace il filetto di maialino per alcuni minuti. Facciamo attenzione a rosolare tutti i lati, in modo da chiudere tutti i pori della carne, per non disperderne i succhi.


In un piatto prepariamo la panura, mescolando tutti gli ingredienti con un po' di sale e pepe. Vi passiamo per bene il filetto, in modo da creare uno strato piuttosto uniforme.


Trasferiamo il filetto in una teglia coperta di carta forno ed inforniamo per una decina di minuti, in modo che il filetto sia cotto ma rimanga rosato all'interno.


Al termine della cottura sforniamo e lo lasciamo riposare qualche minuto prima di affettarlo.


Lo serviamo accompagnandolo con una misticanza leggermente condita con una vinaigrette al balsamico, alla quale avremo aggiunto frutta secca (io ho utilizzato gli anacardi non salati, l'uva secca golden ed i mirtilli rossi).