venerdì 10 febbraio 2012

VELLUTATA DI PATATE AL ROSMARINO

Diciamo che questa vellutata, molto estemporanea, è stata realizzata con gli 'avanzi' delle patate arrosto, che ho conservato in frigorifero immersi in acqua. Non avendo gran che a disposizione, all'ultimo momento, l'ho profumata con il rosmarino, che con le patate "è la morte sua"! 


VELLUTATA DI PATATE AL ROSMARINO

Gli ingredienti necessari:
- 700 g di patate (io ho utilizzato gli scarti delle patate arrosto);
- 1 cipolla;
- 1/2 carota;
- 1/2 gambo di sedano;
- 1,5 l di brodo vegetale;
- 1 bicchierino di vino bianco;
- 1 rametto di rosmarino;
- olio ai fiori di rosmarino.

Tagliamo a piccoli tocchetti le patate, lasciandole sempre immerse in una ciotola d'acqua fredda. Nel frattempo tagliamo a brunoise la cipolla, la carota ed il sedano e li lasciamo appassire in una cassruola con un po' d'olio e una noce di burro. 



Aggiungiamo le patate ed il rametto di rosmarino, e lasciamo rosolare un minuti, poi sfumiamo con il vino bianco e lo lasciamo evaporare. 

Copriamo il tutto con il brodo bollente e portiamo a cottura, ricordandoci di togliere il rosmarino, prima che diventi amaro.



Ogni tanto facciamo attenzione che non si asciughi troppo, aggiungendo se del caso un po' di brodo. A seconda della dimensione delle patate il tempo di cottura potrà variare, tenendo presente che normalmente la vellutata è pronta in 25/35 minuti.

Al termine della cottura passiamo al minipimer, aggiustiamo di sale e pepe e completiamo con un filo d'olio ai fiori di rosmarino, che la profumerà e la caratterizzerà ulteriormente. 


Impiattiamo aggiungendo una manciata di crostini caldi, che saranno la parte croccante del piatto.