sabato 28 gennaio 2012

SPAGHETTI ALL'ASTICE

Un piatto 'importante', non propriamente dietetico ma che appaga in pieno il gusto. A mio avviso non è del tutto necessario utilizzare l'astice fresco; quello surgelato, purché intero va benissimo. Eviteremo così anche la simpatica usanza di tuffare l'astice vivo nell'acqua bollente.

SPAGHETTI ALL'ASTICE

Gli ingredienti necessari:
- 1 astice intero;
- 300 g di spaghetti;
- 100 ml di panna fresca;
- 100 ml di vino bianco;
- 1 bicchierino di liquore all'anice;
- 1 cipolla;
- 1 costa di sedano;
- 1 piccola carota;
- 1/2 l di fumetto di pesce;
- 1 pomodoro;
- 1 mazzetto guarnito.

Iniziamo con la pulizia dell'astice. Con le forbici tagliamo il carapace sul ventre, estraiamo la polpa intera e la lasciamo per un attimo da parte. Estraiamo anche tutta la polpa all'interno delle chele, poi eliminiamo per bene il sacchetto grigiastro che contiene la sabbia e diamo una sciacquata al carapace. Dividiamolo a pezzetti.
Prendiamo le verdure e le tagliamo a brunoise, tagliamo il pomodoro in 4 parti. In un tegame mettiamo ad appassire la brunoise ed il mazzetto guarnito. Dopo qualche minuto aggiungiamo il carapace a pezzi e lo lasciamo tostare per un paio di minuti. Bagnamo con il liquore all'anice e fiammeggiamo.
Quando il liquore sarà evaporato uniamo il vino bianco, facendo evaporare anch'esso a fiamma vivace. Copriamo infine con il fumetto di pesce, al quale uniremo anche il pomodoro e qualche granello di pepe nero. Lasciamo cuocere per una mezz'ora. 
Al termine della cottura togliamo dal fuoco e frulliamo il tutto, poi passiamo al colino e lo raccogliamo ancora nel tegame. Lo rimettiamo sul fuoco, portandolo lentamente ad ebollizione. Aggiungiamo la panna e lasciamo ridurre un po' la salsa.
Nel frattempo prendiamo la polpa e la cuociamo 7/8 minuti a vapore, dopo averla regolata di sale e pepe.
Cuociamo gli spaghetti al dente e li nappiamo con la salsa. Adagiamo sopra la polpa tagliata a rondelle e serviamo ben caldo.