domenica 22 gennaio 2012

VELLUTATA DI CASTAGNE

Un piatto molto invernale, da gustare in questo periodo soprattutto alla sera, quando guardando fuori dalla finestra in strada scorgiamo un gruppo di pinguini che passeggiano...
Sarebbe ottimo avere le castagne, bollirle, sbucciarle e spellarle, ma questo non è sempre possibile! Nei supermercati si trovano però le castagne già spellate e conservate sotto vuoto: andranno bene lo stesso!


VELLUTATA DI CASTAGNE

Gli ingredienti necessari:
- 250 g di castagne;
- 1 scalogno;
- 3 patate di media grandezza;
- 1/2 bicchiere di vino bianco;
- 1/2 bicchiere di panna (facoltativo!);
- 1 rametto di rosmarino;
- brodo vegetale



Tritiamo grossolanamente le castagne a coltello; affettiamo le patate sottilmente e le mettiamo in una ciotola immerse in acqua fredda.
Affettiamo lo scalogno e lo mettiamo in una casseruola dai bordi piuttosto alti a rosolare a fuoco vivace con un po' d'olio e un po' di burro, facendo attenzione che non prenda colore.

Aggiungiamo le castagne e continuiamo a rosolare per qualche minuto, poi bagniamo con il vino e lo lasciamo evaporare. Uniamo quindi le patate ed il rametto di rosmarino, continuando a rosolare per un minuto.
Abbassiamo la fiamma e copriamo il tutto con abbondante brodo vegetale bollente. Ricordiamoci di togliere il rosmarino! Lasciamo sobbollire a fuoco basso fino a terminare la cottura.

La cottura dipende soprattutto dalle patate. Più riusciremo a tagliare le patate sottilmente, in piccoli pezzi, più velocemente cuocerà la nostra vellutata.
A cottura ultimata togliamo dal fuoco e passiamo al minipimer, fino ad ottenere una crema molto liscia. Se dovesse essere troppo liquida possiamo lasciarla sul fuoco ancora qualche minuto, fino a che non prenda la giusta consistenza.

Impiattiamo la vellutata e finiamo con una spolverata di granella di noci ed un filo d'olio al rosmarino.